Volta Mantovana e Palazzo Guerrieri Gonzaga.

volta mantovana

Volta Mantovana e Palazzo Guerrieri Gonzaga.

Volta Mantovana è un borgo che si incontra tra le colline moreniche.

Un luogo in cui sono vissuti diversi popoli, a iniziare da Celti, Etruschi e Romani che hanno lasciato varie testimonianze oggi conservate nel Museo Archeologico di Cavriana.

Il museo si può visitare anche in maniera virtuale grazie alle fotografie a 360° inserite nel sito.

Dalla fine del x° secolo e fino all’inizio del XI Volta Mantovana fece parte del sistema economico e difensivo della famiglia Canossa, allora molto potente.

Il suo dominio infatti si estendeva dalla Toscana fino alle colline moreniche del mantovano.

All’interno del centro, verso la metà del XV° secolo Ludovico Gonzaga, insieme alla moglie Barbara di Brandeburgo fanno edificare proprio qui il loro palazzo.

Una scelta strategica, perchè il centro fortificato era una garanzia di sicurezza. Vi trascorrevano le vacanze estive per sfuggire all’afa cittadina o per sfuggire alle epidemie, quando la peste si diffondeva in città.

Palazzo Guerrieri Gonzaga era, in pratica, una splendida villa di collina donata a Ludovico Guerrieri nel 1515. Restò di questa famiglia che la ristrutturò varie volte nel corso dei secoli fino al 1800.
Nel 1929 il proprietario divenne Carlo Cavriani che poi a cedette al Comune negli anni ’80 che ne fece la propria sede municipale.

Negli interni si ammirano splendidi affreschi ben conservati, in particolare quelli della volta dell’abside dell’Oratorio della Natività di Maria.

I cinquecenteschi giardini sono un bell’esempio di giardino all’italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *