“Arte e Scienza. Dall’Alchimia di Parmigianino a Duchamp e oltre”

vergini

“Arte e Scienza. Dall’Alchimia di Parmigianino a Duchamp e oltre”

Fino al 30 maggio presso la Galleria Centro Steccata di Parma, è visitabile la mostra “Arte e Scienza. Dall’Alchimia di Parmigianino a Duchamp e oltre”. Si tratta di un progetto che lega l’arte all’evoluzione scientifica. Si parte da un capolavoro di Parmigianino “Tre vergini sagge e tre vergini stolte” che adorna la Chiesa della Steccata e poi si illustra il rapporto arte-scienza negli artisti del Novecento, a iniziare da Duchamp con la sua “La mariée avec ses celibataires”. Il percorso espositivo porta a conoscere lo spazialismo di Fontana, Deluigi, Castellani e Bonalumi. E in contrapposizione la reazione pessimistica all’evoluzione scientifica da parte di Moreni e Ruggeri.
Il gruppo del Cenobio è qui rappresentato da un’opera di Agostino Ferrari.
E poi artisti come Pomodoro, Manzoni, Merz, Kounellis, Zorio, Pamiggiani e Nitsch.
La mostra, dopo Duchamp, si divide in due sezioni: da una parte gli artisti internazionali che hanno apportato un grande rinnovamento in rapporto alle scoperte della scienza e l’altra dedicata ai contemporanei che hanno proseguito nella sperimentazione.
Sono previste visite guidate che comprendono anche l’Antica Farmacia San Filippo Neri con vasi e alambicchi che rappresentano il lato dell’alchimia come antenata della moderna farmaceutica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *